Camere

E allora carta da parati sia! Il modo veloce ed intelligente per rimodernare anche solo una piccola parte della vostra casa…e cambiarne completamente l’aspetto! Ve lo dice un’amante della carta da parati: io ho ben quattro stanze (su sette, quindi mi sembra una buona media :-) ) decorate con carta da parati colorata e originale, come quella che sto per mostrarvi e che potete trovare, su catalogo, presso il nostro mobilificio.

Vi ricordo che i soggetti proposti sono declinati in diverse soluzioni cromatiche, coordinabili con quelle che sono le ultime tendenze dell’architettura d’interni, e superano la ripetizione modulare per arrivare alla realizzazione di immagini grafiche elaborate appositamente per essere riproducibili in grandi dimensioni. In parole povere, stiamo assistendo all’ultima frontiera della personalizzazione! Il muro di casa vostra ha il diritto, ed ora, anche l’occasione, di essere un muro esclusivo!

parati 1Ora vi mostro due tipi di carta da parati dalla meravigliosa stampa. E ve li mostro in due, diciamo, versioni differenti: parati 2come carta su catalogo e come muro dopo la lavorazione, per dimostrarvi che il materiale pregiato con cui la carta viene realizzata, e che traspare perfettamente dalla prima immagine alla vostra sinistra, si trasforma in qualcosa di unico non appena incontra un ambiente…il risultato costituisce uno spettacolo per gli occhi, come potete vedere alla vostra destra. Cristalli da un lato e papaveri dall’altro…oggi posso mostrarvi solamente due delle centinaia di fantasie a vostra disposizione, con l’obiettivo di spingervi a venire a consultare i nostri cataloghi…

Il muro di casa vostra avrebbe bisogno di un restyling? Si? E anche se non ne avesse bisogno, cosa aspettate? Non serve rompere un paio di scarpe per correre in un negozio di moda e comprarne un altro paio!

Per cercare di restituirvi una carrellata di stili più ampia e più modaiola possibile nell’arco di questa settimana di offerte, vi proponiamo oggi un classico dei tavolini: quello in cristallo. Archiviato il moderno (il divano letto dai colori estivi) e superato l’etnico (il tavolino ecocompatibile), ci sembra doveroso toccare l’eleganza e il fascino classico del tavolino in cristallo, insieme a quel tocco bizzarro capace di allontanarci dal mobile banale.

IMG_3662(1)Il cristallo è cristallo, e da qui non ci si scappa. E’ sempre elegante, raffinato, discreto, affascinante e soprattutto classico. Come modernizzare un tavolino in cristallo curvato a caduta, ideale per troneggiare al centro di un salotto dall’allure raffinata? Semplice. Lo si moltiplica! Guardate l’immagine a lato ed osservatene il triplice incastro: ben lungi dal potenziarne il lato serioso, questo escamotage rende il tavolino un moderno gioco di forme e ripiani, che lo aiuta ad essere accostato a stili contemporanei più graffianti e spregiudicati. Senza contare che il tavolino potrebbe essere disincastrato ed essere sfruttato al 100%, nell’interezza della superficie delle sue tre parti distinte. Insieme, unite, consecutive, divise. La risultante dell’utilizzo sta nelle vostre mani…sta di fatto che questo pezzo (o questi tre pezzi) costituiscono un insieme molto particolare, che trova il suo terreno fertile nell’accostamento con un letto imbottito, in una zona notte moderna e colorata. Nell’immagine potete vedere un accostamento abbastanza forte: il tappeto color rosso tiepido supporta perfettamente la linea trasparente e curvilinea del tavolino, regalando ombre aranciate all’interno ed amplificando la purezza della sua silhouette trasparente.

Io ne ho due simili in camera! Sono i miei personali chiccosissimi tavolini in cristallo, separati da un letto imbottito color bordeaux ed accostati ad una parete rigata fucsia e viola. Il colore di trapunta, imbottitura e carta da parati viene tenuto a bada dall’eleganza discreta dei tavolini/comodini di cristallo, potenziati da un abat-jour dello stesso meraviglioso materiale. Moderno e classico in un contesto di colore destinato a osare, senza stancare

Oggi ricominciamo a raccontarvi le scelte di design che i nostri clienti hanno fatto, con il nostro aiuto, per le loro case. Nelle settimane scorse ci siamo dedicati a due coppie e ai loro spazi di stile…ci sembra giusto parlarvi questa volta di un maschietto che ci ha chiamato per arredare la sua casa da single…un bellissimo bilocale che vi mostriamo nei minimi dettagli.

Iniziamo dicendovi che la linea mascolina di questo appartamento moderno, chic e discreto, si ritrova nel colore dominante, il grigio, spezzato da qualche particolare colorato: il ponte nel colore, in questo caso il rosso, si ritrova nei cuscini, in un quadro molto particolare e nelle sedie scelte per il tavolo tra la cucina e la zona salotto. Essendo l’appartamento di un single, abbiamo scelto linee e contenimenti strategici: un bagno minimal, seppur moderno, e un armadio accessoriato che funge da porta lavatrice, scarpiera e porta scope nello spazio antistante la toilette. In camera un bellissimo letto imbottito in pelle bianca rischiara una stanza dall’eleganza contenuta.photo1(1)

photo2(1)Nella zona giorno Enrico ha optato per una cucina con una parte bassa in laminato grigio ed una superiore color argilla, ovvero una declinazione del grigio maggiormente carica di tono. Il divano bordato consente un doppio utilizzo (divano e mensola, un ulteriore brillante risparmio di spazio) e la stoffa floreale dona un pizzico di movimento ad una serie di mobili monocromatici.

La televisione moderna viene contornata splendidamente dalla parete attrezzata con pochi, ma specifici elementi in pendant al resto dell’area giorno. Perfetto l’uso degli accessori in tinta: il quadro, il centro tavola e il bordo dei cuscini del divano…illuminati da uno stilosissimo lampadario!

Nei prossimi giorni vi sveleremo il segreto dell’arredamento di Enrico…continuate a seguirci!

Ci rincresce essere così ripetitivi in questi ultimi tempi, ma i cambiamenti che stiamo per affrontare sono tanti e di una portata abbastanza grande per un negozio che, dal 1963, vende mobili in un solo modo: attraverso l’incontro con le persone e la scelta tra molti, forse troppi, tipi di arredo e complementi. Poi sono arrivate le mode e le scelte dettate dai diktat del design che combattevano per consacrare questo o quel pezzo d’arredamento o uno stile piuttosto che il suo contrario. Adesso siamo nell’era di internet e degli acquisti on linee l’ironia che ci spinge (spinge noi, voi, la moda, gli stili…) a piegare la tecnologia per rifugiarsi negli anni passati…

Frigo articoloEcco dunque che il primo sito, quello generico, quello per tutti, ne genera un altro: le doglie a cui ci riferiamo nel titolo altri non sono che un lavoro di ricerca di pezzi originali da sistemare e vendere a quanti di voi amassero lo stile vintage! Sul nuovo sito ci saranno spiegati in dettaglio cosa sono il vintage, il vecchio, gli stili generati e quello che noi abbiamo ribattezzato new vintage. Dovrete infatti fare molta attenzione a separare il concetto di vintage e tutto ciò che da questo si genera dal concetto di vecchio, logoro, usato: su questa differenza si basa tutta la storia dei nostri mobili vintage (e del mobile vintage in genere) e del lavoro che ci sta dietro…

Avrete parecchio da leggere (se lo volete, ovviamente :-) ) e da curiosare, nella speranza che la costruzione di questo nuovo ambiente in cui comprare on line rappresenti in primis la creazione di una storia di vita in comune…i mobili vintage conservano al loro interno un’anima ricca di storia e di significato: le persone cui sono appartenuti e le vicende di cui sono stati muti testimoni, oltre che, ovviamente, al tipo di manifattura dalla quale sono nati, conferiscono loro un significato inestimabile. Se qualcuno di voi vuole incrociare la propria strada con uno di questi arredi o complementi d’altri tempi, non deve far altro che continuare a seguirci…

Dopo avervi parlato delle mode e degli stravolgimenti di ruolo che l’amor photo1 (1)
del trendy impone ai nostri mobili, torniamo a parlare del candore meditativo del minimal, soffermandoci in particolar modo sullo zen style.
E, come sempre, cerchiamo di aggiungere allo stile di riferimento (in questo caso, appunto, quello zen) degli elementi di contaminazione che lo rendano diverso dal suo stereotipo…insomma, che lo rendano unico e adatto alle nostre forme. Ve ne diamo una dimostrazione nell’immagine a lato. Abbiamo preso un gruppo letto in legno massello d’ispirazione orientale, detto il lottatore per la sua gamba tornita e possente (che ricorda quella dei lottatori di sumo), libero da qualsiasi giunzione metallica, e l’abbiamo accostato alle tinte marine di una carta da parati big size, che mima la grandezza del loft moderno.

Ecco dunque uniti il minimal orientale e lo spazio aperto del moderno, in una somma di stili che sembrano nati per incontrasi e scontrarsi dolcemente…il tocco di stile? L’aggiunta di un terzo elemento, ovvero il classico lampadario in vetro soffiato dalla tinta rosso pop. Non vi sembra un’unione destinata a durare per anni?

Cambiato il giorno, cambiato il mobile di riferimento! Accantoniamo le sedie classiche per occuparci di un classico della televisione rosa…Sex and the City! Se vi state chiedendo cosa c’entra un telefilm per fashioniste con i mobili by Barucco, continuate a leggere…

C’erano una volta quattro donne in carriera che ci hanno insegnato ad amare vestiti, borse e scarpe (soprattutto scarpe!) e le cose belle in genere, per sentirsi padrone del mondo e degli ultimi trend della moda. Ora, ve le immaginate queste quattro donne che mettono i loro acquisti in una scarpiera comprata in un mercatone e montata tenendo in una mano le istruzioni per l’uso e dall’altra la scatola di Jimmy Choo? Probabilmente no.

sex and the armadioSecondo noi, la cabina armadio ritratta nella fotografia alla vostra sinistra potrebbe corrispondere alla cabina armadio che si trova nella camera da letto di donne simili. Voi che ne pensate? Soprattutto, voi vorreste una cabina armadio come questa? Organizzata, maestosa, colorata, completamente open e spaziosa…chiedete e vi sarà dato. Il nostro numero lo sapete (in caso contrario, è 030 6810251)…non esitate a chiamarci!

 

 

Ieri vi avevamo anticipato che oggi saremmo entrati nel dettaglio dei prodotti venduti in televisione, che non potete toccare con mano e di cui soprattutto non potete discutere con il personale qualificato..,ecco che manteniamo la promessa entrando nel discorso materassi. Dormire bene è lo slogan più usato…facciamo quindi attenzione e riflettiamo sulla frase: è il dormire bene il risultato a cui puntiamo, non il risparmiare soldi!

materasso

Dunque abbiamo il dovere di dirvi in questa sede che la famosa memory form di cui si parla sempre non è esattamente il prodotto migliore su cui dormire…vi siete mai chiesti cosa succede quando un difetto corporeo od una posizione errata vengono impressi nel materasso memory form? Quel difetto o postura vi vengono riproposti sera dopo sera, impedendovi la guarigione e conseguentemente il corretto riposo. Inutile dire che le molle sono il prodotto migliore per un materasso ortopedico, soprattutto le molle insacchettate: molle che sono separate le une dalle altre e che quindi seguono i movimenti naturali del corpo senza prenderne la forma. Questo è l’unico vero modo di sostenere correttamente il vostro corpo durante la notte e garantirvi sonni sereni. Buona notte!

Letti alti e  bassi…testate imbottite o in legno…gruppi letti in numerose versioni…tutto è disponibile in diversi colori e finiture: tinta Ciliegio, Noce, laccato opaco nei colori previsti a listino…l’esteso utilizzo di vero legno massello è garazia di durata nel tempo: grazie alla lavorazione artigianale dei migliori materiali e all’utilizzo di tecnologie d’avanguardia, le parti in legno massello sono modellate e rifinite per mostrare venature e toni di colore del tronco originario, sfumature e variazioni cromatiche che ne custodiscono e ne trattengono i pregi naturali. Nelle finiture Ciliegio e Noce i mobili sono realizzati con parti in legno tranciato di Noce Tanganica e con parti in legno massiccio di Faggio e Acatio.

CameraAl centro delle proprie attenzioni, Iride pone il benessere, la salute e le comodità quotidiane. Per favorire un riposo ergonomico e naturale, i letti di questa serie sono progettati con una struttura portante costruita completamente in legno massello, all’interno della quale si trova un efficiente sistema di doghe in legno in grado di assicurare una ripartizione del peso corporeo uniforme su tutta la superficie del letto, per dormire in modo corretto e salutare.