Zona notte

Chiudiamo la settimana leggermente in ritardo rispetto alla solita tabella di marcia…diciamo che siamo stati impegnati a rimodernare (e, conseguentemente, a ritrovare) una parte del mobilificio che avevamo perso di vista negli ultimi tempi…vi sarete accorti che una televisione anni ’50 non era esattamente nelle nostre corde, soprattutto non nei nostri cataloghi autunnali!

ToelettaE quindi siamo andati avanti a scovare, spostare, rimodernare, giocando al mercatino delle pulci con gli stessi mobili che avevamo accantonato per motivi di cambio standcos’abbiamo trovato stavolta? Tanti, tantissimi pezzi incredibili. Un po’ vintage, un po’ industrial, un po’ etnici, sicuramente adatti al mercatino delle pulci che mixeremo con il nostro mercatino natalizio, seconda edizione! Ma prima di parlarvi di questo dicembre, torniamo al presente delle nostre scoperte…abbiamo scovato un bellissimo mobile da toeletta.

Un mobile speciale, d’ispirazione ottocentesca. Oltre il vintage, dentro la storia e gli usi e costumi delle nostre bisnonne, di un’epoca che possiamo far rivivere attraverso piccole perle di stile. Lo scheletro della toeletta è in ferro battuto, la colorazione con anticatura e i due recipienti e la brocca sono in ceramica decorata con un disegno floreale. Credo che il pezzo si commenti da solo…il suo sapore retrò gli permette infatti di essere usato come semplice accessorio extra, come un soprammobile e non come un mobile vero e proprio.

La toeletta vi aspetta nella nostra esposizione, insieme ad altri pezzi incredibili e dall’incredibile sconto…vi aspettiamo!!!

E allora carta da parati sia! Il modo veloce ed intelligente per rimodernare anche solo una piccola parte della vostra casa…e cambiarne completamente l’aspetto! Ve lo dice un’amante della carta da parati: io ho ben quattro stanze (su sette, quindi mi sembra una buona media :-) ) decorate con carta da parati colorata e originale, come quella che sto per mostrarvi e che potete trovare, su catalogo, presso il nostro mobilificio.

Vi ricordo che i soggetti proposti sono declinati in diverse soluzioni cromatiche, coordinabili con quelle che sono le ultime tendenze dell’architettura d’interni, e superano la ripetizione modulare per arrivare alla realizzazione di immagini grafiche elaborate appositamente per essere riproducibili in grandi dimensioni. In parole povere, stiamo assistendo all’ultima frontiera della personalizzazione! Il muro di casa vostra ha il diritto, ed ora, anche l’occasione, di essere un muro esclusivo!

parati 1Ora vi mostro due tipi di carta da parati dalla meravigliosa stampa. E ve li mostro in due, diciamo, versioni differenti: parati 2come carta su catalogo e come muro dopo la lavorazione, per dimostrarvi che il materiale pregiato con cui la carta viene realizzata, e che traspare perfettamente dalla prima immagine alla vostra sinistra, si trasforma in qualcosa di unico non appena incontra un ambiente…il risultato costituisce uno spettacolo per gli occhi, come potete vedere alla vostra destra. Cristalli da un lato e papaveri dall’altro…oggi posso mostrarvi solamente due delle centinaia di fantasie a vostra disposizione, con l’obiettivo di spingervi a venire a consultare i nostri cataloghi…

Il muro di casa vostra avrebbe bisogno di un restyling? Si? E anche se non ne avesse bisogno, cosa aspettate? Non serve rompere un paio di scarpe per correre in un negozio di moda e comprarne un altro paio!

Signore e signori, oggi iniziamo la settimana in ritardo rispetto al reale incedere settembrino…ci scusiamo e passiamo immediatamente a motivare la nostra assenza!

I lavori all’interno del nostro mobilificio proseguono di pari passo ai propositi dei nostri designers per rendere lo spazio dedicato ai mobili più appetibile, interessante e accattivante che mai! Vi chiediamo dunque un briciolo di pazienza: ogni pausa che interponiamo tra voi e le novità autunnali è una pausa costruttiva (letteralmente!)…i cataloghi nuovi sono in arrivo e vi ricordo che il nostro spazio dedicato allo shop on line non conosce pause, ma solo offerte per voi e per la vostra casa!

Sappiamo anche che il mese di settembre è un mese molto particolare! E’ il momento in cui il mondo torna pigramente a girare dopo le vacanze estive e l’assetto familiare riacquista pian piano la sua abituale routine…i figli tornano a scuola e i genitori al lavoro, e la casa resta, dopo le spese estive e quelle immediatamente successive, al terzo ed ultimo posto!

In fondo va bene così, dice la moglie, per il divano nuovo vediamo poi. Jet-leg-sociale

Mah, al massimo cerchiamo un’offerta, replica il marito.

Noi vi offriamo la terza voce in capitolo: perchè non date un’occhiata alle nostre offertissime? Non solo quelle in e bay, ma e soprattutto quelle che custiodiamo gelosamente nel cuore del nostro mobilificio. Divani, poltrone, tappeti, angoli cucine, letti…e molto altro ancora. Abbiamo tutto un mondo di offerte che aspettano di dare bella mostra di sè durante il periodo che dedicheremo al mercatino delle pulci…e che potete vedere in anteprima!

Non aspettate altro tempo. La vostra casa deve tornare a girare insieme a voi nel vostro tran tran quotidiano…

Arrivando alla conclusione della settimana delle new entries d’autunno, ci sembra pertinente (forse anche doveroso) parlare di un argomento nuovo, ovverodelle vetrine del nostro mobilificio.

Vi confessiamo che non l’abbiamo mai percepito come un vero e proprio argomento…le vetrine sono lo strumento attraverso il quale possiamo mostrarvi il nostro stile e i nostri prodotti migliori e la storia finiva qui. Una sorta di monologo, quello della vetrina, che spiegava la nostra idea sull’arredamento in genere e che, sognando, pensavamo di trasformare in un dialogo. Ma come aggiungere comunicazione ad una zona che si connota come statica e denotativa?

siparioProbabilmente spogliandola dal suo significato corrente. Svestendola, paradossalmente, e liberandola dalle sue convenzioni abituali. Mostrare i trend di stagione e gli abbinamenti chic&choc non esaurisce il potenziale dei nostri designers, anzi, li accomuna alle vetrine di ogni negozio di tutto il mondo.

E allora proveremo a costruire una scena, nello stesso modo in cui si costruisce la scenografia di uno spettacolo. Un’ambientazione che rievochi un tema e che faccia recitare i nostri mobili e i nostri complementi, dove voi non sarete semplici spettatori, ma comparse attive che possono modificare la storia.

Insomma, ci saranno altre nuove proposte autunnali che vi intrigheranno e vi spingeranno a venire qui! Dateci ancora una manciata di giorni e vi stupiremo :-)

Per cercare di restituirvi una carrellata di stili più ampia e più modaiola possibile nell’arco di questa settimana di offerte, vi proponiamo oggi un classico dei tavolini: quello in cristallo. Archiviato il moderno (il divano letto dai colori estivi) e superato l’etnico (il tavolino ecocompatibile), ci sembra doveroso toccare l’eleganza e il fascino classico del tavolino in cristallo, insieme a quel tocco bizzarro capace di allontanarci dal mobile banale.

IMG_3662(1)Il cristallo è cristallo, e da qui non ci si scappa. E’ sempre elegante, raffinato, discreto, affascinante e soprattutto classico. Come modernizzare un tavolino in cristallo curvato a caduta, ideale per troneggiare al centro di un salotto dall’allure raffinata? Semplice. Lo si moltiplica! Guardate l’immagine a lato ed osservatene il triplice incastro: ben lungi dal potenziarne il lato serioso, questo escamotage rende il tavolino un moderno gioco di forme e ripiani, che lo aiuta ad essere accostato a stili contemporanei più graffianti e spregiudicati. Senza contare che il tavolino potrebbe essere disincastrato ed essere sfruttato al 100%, nell’interezza della superficie delle sue tre parti distinte. Insieme, unite, consecutive, divise. La risultante dell’utilizzo sta nelle vostre mani…sta di fatto che questo pezzo (o questi tre pezzi) costituiscono un insieme molto particolare, che trova il suo terreno fertile nell’accostamento con un letto imbottito, in una zona notte moderna e colorata. Nell’immagine potete vedere un accostamento abbastanza forte: il tappeto color rosso tiepido supporta perfettamente la linea trasparente e curvilinea del tavolino, regalando ombre aranciate all’interno ed amplificando la purezza della sua silhouette trasparente.

Io ne ho due simili in camera! Sono i miei personali chiccosissimi tavolini in cristallo, separati da un letto imbottito color bordeaux ed accostati ad una parete rigata fucsia e viola. Il colore di trapunta, imbottitura e carta da parati viene tenuto a bada dall’eleganza discreta dei tavolini/comodini di cristallo, potenziati da un abat-jour dello stesso meraviglioso materiale. Moderno e classico in un contesto di colore destinato a osare, senza stancare

In concomitanza con l’inizio della nuova settimana, ci addentriamo nella stagione autunnale (parlando in cataloghese, ovviamente, avendo ritrovato quel sole che latitava nei mesi scorsi…) e nelle nuove proposte settembrine dell’arredamento e dei suoi complementi. Per compiere il nostro percorso in modo graduale, abbiamo deciso di proporvi alcune prodotti (in offerta!) che ci conducono dalla stagione scorsa a quella attuale, posticipando di una settimana la presentazione vera e propria dei prodotti cult della stagione…

IMG_3659Il primo pezzo che vi proponiamo è un divano letto dai colori assolutamente estivi! Ai nostalgici dei mesi passati dedichiamo questo prodotto che racchiude nelle sue stoffe (rigate, floreali, un allegro mix di tinte frizzanti) i colori dal lilla al viola, passando per arancio, giallo e bianco, ordinati da una struttura in legno rivestita da cotone color senape completamente sfoderabili. Senape: il colore must della stagione (l’avrete sicuramente adocchiato nelle vetrine dei negozi di abbigliamento), che quindi ci conduce dolcemente ai mesi autunnali…ma torniamo a parlare della struttura di questo pezzo. Come dicevamo, questo divano si trasforma in un letto singolo estremamente particolare. Cosa significa? Significa che potete utilizzarlo come letto singolo oppure estrarre il secondo letto che ne costituisce la base inferiore, avvicinarlo al primo e trasformare il vostro giaciglio in un comodo letto a due posti!

Pezzo ideale per un monolocale, per un salotto funzionale, per una stanza dedicata agli ospiti…arriva il freddo e si prepara la tana per restare a casa a guardare un film, sotto le coperte, con il marito, la moglie, gli amici! E gli amici possono restare a dormire, basta mettere in campo questo praticissimo divano letto…et voilà! La sistemazione è pronta! Pe rnon parlare degli amici dei figli, delle compagne di classe delle figlie (pigiama party??), insomma, non c’è limite all’utilizzo di un prodotto confortevole come questo.

Potrete trovare questo e molti altri pezzi in offerta sul nostro ebay a breve, ma se avete fretta, venite a trovarci o chiamateci al numero 030 6810251! Saremo ben lieti di aiutarvi.

Ed eccoci arrivati, in chiusura puntuale di settimana, al momento dei saluti…sembra giunto il momento di prenderci una vacanza e lasciarvi tranquilli a leggere altro che i nostri post, magari sotto l’ombrellone di un’assolata spiaggia :-)

art oggiPrima i doverosi ringraziamenti: a coloro che ci hanno letto, sostenuto, cliccato, facebookato e quant’altro…a chi è venuto a trovarci, a scegliere i nostri progetti, ad arredare casa con i nostri mobili…a chi, ancora, ha seguito i nostri pezzi on line e ci ha scritto tramite ebay, comprando, mercanteggiando, scrivendo…

Non vorrei scrivere un discorso da Oscar, ma se non lo faccio qui, dove altrimenti? Quindi tengo a sottolineare che il plurale che utilizzo per rappresentare il nostro mobilificio ed il nostro staff sarebbe un singolare…il mio! E ora posso ringraziare di cuore i colleghi che mi sostengono, mi aiutano, mi insegnano a capire e a descrivere in modo corretto mobili, trend e quant’altro, al fine di interessarvi…e interessarci in un processo crativo che tengo a fare insieme a voi.

Quindi grazie e un saluto di cuore da me e i nostri amati designers! Ci vediamo tra pochissimo…prima della fine di agosto ritorneremo a parlarvi di mobili e dei cambiamenti che da settembre coinvolgeranno e modificheranno (in meglio!) il nostro mobilificio!

P.S. il nostro ebay non va in vacanza…continuate a cliccare…collezioni di piatti super fashion in arrivo quanto prima!!!

Settimana all’insegna delle offerte e dei pezzi più appetitosi, più succulenti, più…barucchiani che abbiamo nel nostro shop on line! Quindi basta perdere tempo con inutili giri di parole ed entriamo subito nel vivo del nostro ebay! Cosa possiamo proporvi oggi? O meglio, su che cosa vi aiutiamo a focalizzare l’attenzione?

L’altro giorno ci siamo occupati dell’etnico e adesso passiamo ai palati bon ton :-) agli amanti, insomma, delle cose belle ed eleganti, classiche per antonomasia (non vogliamo assolutamente offendere gli amanti dell’etnico, anzi! Solo distinguerli da chi ama il bello inteso come appartenente agli schemi), come uno specchio neo barocco o un servizio di piatti The White Snow by Driade.

rugiano sLo specchio presenta intarsi in legno semi laccato bianco (o nero) che si allungano verso l’esterno, creando piccole volte di pura eleganza. La sua collocazione ottimale…non esiste: l’allure raffinata dello specchio gli permette accoppiate vincenti con diversi mobili…un gruppo letto classico o dalla linea moderna, un bagno dalle dimensioni importanti, o un salotto in grande stile, accanto a una parete attrezzata (che magari vanta soprammobili deluxe).$_57

Medesimo discorso per i magnifici piatti by Driade: al successo di Driade non servono troppi giri di parole…come potete vedere dalla nostra bacheca ebay, tutti i migliori pezzi sono andati a ruba e questo completo The Snow White nella versione floreale monocromatica (color melanzana) rappresenta l’ultimo set completo by Driade ancora in nostro possesso. Nei post precedenti vi abbiamo mostrato come un completo di piatti raffinato come questo, se posto in un contesto iper moderno, non faccia altro che potenziare la suggestione dell’ambiente. Ma nessuno vi vieta di calarlo all’interno di uno spazio chic, classico o classicheggiante, minimalista…

Eccoci planati uggiosamente nel mese di agosto! Agosto che rappresenta le vacanze, la pausa annuale per eccellenza e soprattutto…i saldi! Interrompiamo quindi temporaneamente il racconto e l’analisi dei mobili altrui (ringraziamo ancora una volta i clienti che ci hanno aperto le porte delle loro case fashion) e proseguiamo ricordandovi le offerte migliori che abbiamo all’interno del nostro shop on line

Spesso la frenesia degli ultimi giorni di lavoro o la corsa alle vacanze vi impediscono di valutare (o anche solo trovare) gli oggetti interessanti…che siano di piccola o media grandezza, tali elementi potrebbero impreziosire la vostra casa, anche quella delle vacanze! Quindi, prima di partire, prestate un pochino di attenzione ai pezzi che stiamo per elencarvi…e che potete trovare con una percentuale di sconto davvero vantaggiosa (e onesta, ricordate quanto dicevamo sull’equazione che porta al prezzo?) sul nostro ebay.

capPartiamo da due pezzi molto particolari: una cappelliera (o bauletto) in stile coloniale, uno specchio ed un tavolino etnico dal fascino irresistibile…

Il primo pezzo troverebbe la sua collocazione estiva al centro di un tavolo di una casa elegante o sopra un mobile a muro, aperto e pieno di candide conchiglie bianche. Ai clienti stilosi consigliamo invece un uso…ravvicinato! Come vero e proprio bagaglio a mano durante un viaggio verso…lo stile (tra l’altro, il cuoio della cappelliera la renderebbe un trasporto sicuro per gioielli, creme, ghiottonerie tipiche…)!tav

$_36Il tavolino ed lo specchio, entrambi etnici e di statura ridotta, sono, il primo, l’ideale per riempire l’angolo tra due divani vintage, meglio se adornato da una fumante teiera colma di bevande alla menta, e il secondo in un bagno alternativo, dai colori naturali. Entrambi in legno di teak, fatti e decorati rigorosamente a mano, sono due oggetti dalla fattura squisita: particolari, evocativi, esotici…e, soprattutto, scontatissimi.

Come dicevamo nello scorso post, Enrico si è affidato alla nostra designer Catia per arredare il suo appartamento al 100%, centimetro dopo centimetro,  mettendo nelle mani della nostra arredatrice d’interni il progetto complessivo della sua casa. La fiducia in noi riposta in questi giorni ci obbliga ad un sincero grazie…un grazie che insieme ci ispira un articolo dedicato a coloro che devono arredare da zero una casa.

Ci rendiamo conto che i tempi moderni non invitino certo alle spese pazze: il risparmio viene prima dello stile e l’oculatezza prima dei trend d’arredamento…ma non pensiate che comprare in uno dei mercatoni o scegliere offerte con una percentuale assurda di sconto sia sinonimo di risparmio. Per fare un mobile serve passione (ma questa costa molto poco…anche se vale incommensurabilmente), il giusto materiale (che costa a seconda del legno usato), il professionista (o chi per esso), la persona incaricata di portarlo e montarlo nelle diverse ARTICOLO oggidestinazioni, ed ultima, ovviamente non per importanza, una buona dose di pubblicità o visibilità.

La risultante di questi elementi viene chiamata prezzo. Come all’interno di ogni equazione che si rispetti, il variare degli elementi in gioco deve portare ad un risultato soddisfacente per il venditore e per il cliente…che, prendendo atto di tali elementi, potrebbe facilmente sbugiardare gli oggetti sottoposti ad uno sconto troppo alto attraverso una semplice verifica. Negli spot televisivi noi vediamo sconti oltre il 60%, spesso raccomandati da personaggi famosi…com è possibile che il mobile pubblicizzato abbia un materiale che vale? Probabilmente le varianti del professionista e del montaggio vengono tolte, e a quel punto dovreste sobbarcarvi un lavoro che non vi compete.

Ci sono designers all’altezza della situazione? Qualcuno che vi segue, pubblicizza, offre? Chiedetevi seriamente se il legno di quel mobile potrebbe rimanere con voi a lungo, e se si, in che condizioni. Il segreto di cui vi volevamo parlare consiste in una scelta complessiva ed oculata discussa con un unico professionista che prende a cuore, con impegno, passione e mestiere (come si diceva una volta!) i vostri desideri. Che fa pagare il giusto e offre senza indugio il suo sapere, prima, durante e persino (e soprattutto) dopo la fine del progetto, in casi di qualsiasi evenienza…o anche solo per chiedere: quando esce l’articolo sul blog? :-)