Zona giorno

Per cercare di restituirvi una carrellata di stili più ampia e più modaiola possibile nell’arco di questa settimana di offerte, vi proponiamo oggi un classico dei tavolini: quello in cristallo. Archiviato il moderno (il divano letto dai colori estivi) e superato l’etnico (il tavolino ecocompatibile), ci sembra doveroso toccare l’eleganza e il fascino classico del tavolino in cristallo, insieme a quel tocco bizzarro capace di allontanarci dal mobile banale.

IMG_3662(1)Il cristallo è cristallo, e da qui non ci si scappa. E’ sempre elegante, raffinato, discreto, affascinante e soprattutto classico. Come modernizzare un tavolino in cristallo curvato a caduta, ideale per troneggiare al centro di un salotto dall’allure raffinata? Semplice. Lo si moltiplica! Guardate l’immagine a lato ed osservatene il triplice incastro: ben lungi dal potenziarne il lato serioso, questo escamotage rende il tavolino un moderno gioco di forme e ripiani, che lo aiuta ad essere accostato a stili contemporanei più graffianti e spregiudicati. Senza contare che il tavolino potrebbe essere disincastrato ed essere sfruttato al 100%, nell’interezza della superficie delle sue tre parti distinte. Insieme, unite, consecutive, divise. La risultante dell’utilizzo sta nelle vostre mani…sta di fatto che questo pezzo (o questi tre pezzi) costituiscono un insieme molto particolare, che trova il suo terreno fertile nell’accostamento con un letto imbottito, in una zona notte moderna e colorata. Nell’immagine potete vedere un accostamento abbastanza forte: il tappeto color rosso tiepido supporta perfettamente la linea trasparente e curvilinea del tavolino, regalando ombre aranciate all’interno ed amplificando la purezza della sua silhouette trasparente.

Io ne ho due simili in camera! Sono i miei personali chiccosissimi tavolini in cristallo, separati da un letto imbottito color bordeaux ed accostati ad una parete rigata fucsia e viola. Il colore di trapunta, imbottitura e carta da parati viene tenuto a bada dall’eleganza discreta dei tavolini/comodini di cristallo, potenziati da un abat-jour dello stesso meraviglioso materiale. Moderno e classico in un contesto di colore destinato a osare, senza stancare

Offerte , offerte e ancora offerte. Pezzi estivi che richiamano, per stile o colore, l’arrivo della stagione autunnale. Ieri un divano letto e oggi una punta di etnico…ecocompatibile. Passiamo a mostrarvi quello di cui stiamo parlando…

Ultimamente ci siamo dimenticati di parlarvi della Idi Studio, azienda leader nel campo dell’ecologico e dell’ecocompatibile, dimenticanza a cui vorremmo porre immediato rimedio. I suoi mobili rispettano l’ambiente e puntano soprattutto al riciclo dei materiali a disposizione dell’uomo, per non sprecare, inquinare, depredare l’ambiente, ma riportare a nuova vita quello che meravigliosamente esiste in una diversa forma. Da politica aziendale, il teak utilizzato nella costruzione di questi mobili deriva al 100% da materiale di recupero altamente selezionato e accuratamente lavorato da abili artigiani, nel rispetto dei loro diritti sociali.

IMG_3660Cosa vi proponiamo dunque che sia compatibile e squisitamente etnico allo stesso tempo? Un tavolino in massello di teak spazzolato e protetto con un rivestimento di pigmenti naturali. Insomma, un piccolo gioiello di falegnameria. La forma del tavolino, con le gambe che richiamano la tipica gamba ad occhio indonesiana, risulta particolarmente adatto ad essere accostato con il mobile moderno, il mobile country, soprattutto mixata a quei divani dal sapore inglese (tra il classico in pelle, col bracciolo curvilineo, e il grunge dall’aspetto vissuto, quasi rovinato, ma estremamente in auge tra gli amanti del trendy).

Noi l’abbiamo abbinato ad un divano imbottito moderno sui toni del grigio, come potete vedere dall’angolino fotografato, e agli autunnali vasi in plastica (particolari, meravigliosi) by Driade. Un’unione discreta per una vetrina che vuole mostrare il lato quotidiano e tranquillo del salotto di casa. Ma lo sapete che noi amiamo i contrasti choc, quindi, stupiteci con un abbinamento ultra rock come quello che vi abbiamo suggerito poco sopra. A tra poco, su ebay

In concomitanza con l’inizio della nuova settimana, ci addentriamo nella stagione autunnale (parlando in cataloghese, ovviamente, avendo ritrovato quel sole che latitava nei mesi scorsi…) e nelle nuove proposte settembrine dell’arredamento e dei suoi complementi. Per compiere il nostro percorso in modo graduale, abbiamo deciso di proporvi alcune prodotti (in offerta!) che ci conducono dalla stagione scorsa a quella attuale, posticipando di una settimana la presentazione vera e propria dei prodotti cult della stagione…

IMG_3659Il primo pezzo che vi proponiamo è un divano letto dai colori assolutamente estivi! Ai nostalgici dei mesi passati dedichiamo questo prodotto che racchiude nelle sue stoffe (rigate, floreali, un allegro mix di tinte frizzanti) i colori dal lilla al viola, passando per arancio, giallo e bianco, ordinati da una struttura in legno rivestita da cotone color senape completamente sfoderabili. Senape: il colore must della stagione (l’avrete sicuramente adocchiato nelle vetrine dei negozi di abbigliamento), che quindi ci conduce dolcemente ai mesi autunnali…ma torniamo a parlare della struttura di questo pezzo. Come dicevamo, questo divano si trasforma in un letto singolo estremamente particolare. Cosa significa? Significa che potete utilizzarlo come letto singolo oppure estrarre il secondo letto che ne costituisce la base inferiore, avvicinarlo al primo e trasformare il vostro giaciglio in un comodo letto a due posti!

Pezzo ideale per un monolocale, per un salotto funzionale, per una stanza dedicata agli ospiti…arriva il freddo e si prepara la tana per restare a casa a guardare un film, sotto le coperte, con il marito, la moglie, gli amici! E gli amici possono restare a dormire, basta mettere in campo questo praticissimo divano letto…et voilà! La sistemazione è pronta! Pe rnon parlare degli amici dei figli, delle compagne di classe delle figlie (pigiama party??), insomma, non c’è limite all’utilizzo di un prodotto confortevole come questo.

Potrete trovare questo e molti altri pezzi in offerta sul nostro ebay a breve, ma se avete fretta, venite a trovarci o chiamateci al numero 030 6810251! Saremo ben lieti di aiutarvi.

Ed eccoci arrivati, in chiusura puntuale di settimana, al momento dei saluti…sembra giunto il momento di prenderci una vacanza e lasciarvi tranquilli a leggere altro che i nostri post, magari sotto l’ombrellone di un’assolata spiaggia 🙂

art oggiPrima i doverosi ringraziamenti: a coloro che ci hanno letto, sostenuto, cliccato, facebookato e quant’altro…a chi è venuto a trovarci, a scegliere i nostri progetti, ad arredare casa con i nostri mobili…a chi, ancora, ha seguito i nostri pezzi on line e ci ha scritto tramite ebay, comprando, mercanteggiando, scrivendo…

Non vorrei scrivere un discorso da Oscar, ma se non lo faccio qui, dove altrimenti? Quindi tengo a sottolineare che il plurale che utilizzo per rappresentare il nostro mobilificio ed il nostro staff sarebbe un singolare…il mio! E ora posso ringraziare di cuore i colleghi che mi sostengono, mi aiutano, mi insegnano a capire e a descrivere in modo corretto mobili, trend e quant’altro, al fine di interessarvi…e interessarci in un processo crativo che tengo a fare insieme a voi.

Quindi grazie e un saluto di cuore da me e i nostri amati designers! Ci vediamo tra pochissimo…prima della fine di agosto ritorneremo a parlarvi di mobili e dei cambiamenti che da settembre coinvolgeranno e modificheranno (in meglio!) il nostro mobilificio!

P.S. il nostro ebay non va in vacanza…continuate a cliccare…collezioni di piatti super fashion in arrivo quanto prima!!!

Settimana all’insegna delle offerte e dei pezzi più appetitosi, più succulenti, più…barucchiani che abbiamo nel nostro shop on line! Quindi basta perdere tempo con inutili giri di parole ed entriamo subito nel vivo del nostro ebay! Cosa possiamo proporvi oggi? O meglio, su che cosa vi aiutiamo a focalizzare l’attenzione?

L’altro giorno ci siamo occupati dell’etnico e adesso passiamo ai palati bon ton 🙂 agli amanti, insomma, delle cose belle ed eleganti, classiche per antonomasia (non vogliamo assolutamente offendere gli amanti dell’etnico, anzi! Solo distinguerli da chi ama il bello inteso come appartenente agli schemi), come uno specchio neo barocco o un servizio di piatti The White Snow by Driade.

rugiano sLo specchio presenta intarsi in legno semi laccato bianco (o nero) che si allungano verso l’esterno, creando piccole volte di pura eleganza. La sua collocazione ottimale…non esiste: l’allure raffinata dello specchio gli permette accoppiate vincenti con diversi mobili…un gruppo letto classico o dalla linea moderna, un bagno dalle dimensioni importanti, o un salotto in grande stile, accanto a una parete attrezzata (che magari vanta soprammobili deluxe).$_57

Medesimo discorso per i magnifici piatti by Driade: al successo di Driade non servono troppi giri di parole…come potete vedere dalla nostra bacheca ebay, tutti i migliori pezzi sono andati a ruba e questo completo The Snow White nella versione floreale monocromatica (color melanzana) rappresenta l’ultimo set completo by Driade ancora in nostro possesso. Nei post precedenti vi abbiamo mostrato come un completo di piatti raffinato come questo, se posto in un contesto iper moderno, non faccia altro che potenziare la suggestione dell’ambiente. Ma nessuno vi vieta di calarlo all’interno di uno spazio chic, classico o classicheggiante, minimalista…

Eccoci planati uggiosamente nel mese di agosto! Agosto che rappresenta le vacanze, la pausa annuale per eccellenza e soprattutto…i saldi! Interrompiamo quindi temporaneamente il racconto e l’analisi dei mobili altrui (ringraziamo ancora una volta i clienti che ci hanno aperto le porte delle loro case fashion) e proseguiamo ricordandovi le offerte migliori che abbiamo all’interno del nostro shop on line

Spesso la frenesia degli ultimi giorni di lavoro o la corsa alle vacanze vi impediscono di valutare (o anche solo trovare) gli oggetti interessanti…che siano di piccola o media grandezza, tali elementi potrebbero impreziosire la vostra casa, anche quella delle vacanze! Quindi, prima di partire, prestate un pochino di attenzione ai pezzi che stiamo per elencarvi…e che potete trovare con una percentuale di sconto davvero vantaggiosa (e onesta, ricordate quanto dicevamo sull’equazione che porta al prezzo?) sul nostro ebay.

capPartiamo da due pezzi molto particolari: una cappelliera (o bauletto) in stile coloniale, uno specchio ed un tavolino etnico dal fascino irresistibile…

Il primo pezzo troverebbe la sua collocazione estiva al centro di un tavolo di una casa elegante o sopra un mobile a muro, aperto e pieno di candide conchiglie bianche. Ai clienti stilosi consigliamo invece un uso…ravvicinato! Come vero e proprio bagaglio a mano durante un viaggio verso…lo stile (tra l’altro, il cuoio della cappelliera la renderebbe un trasporto sicuro per gioielli, creme, ghiottonerie tipiche…)!tav

$_36Il tavolino ed lo specchio, entrambi etnici e di statura ridotta, sono, il primo, l’ideale per riempire l’angolo tra due divani vintage, meglio se adornato da una fumante teiera colma di bevande alla menta, e il secondo in un bagno alternativo, dai colori naturali. Entrambi in legno di teak, fatti e decorati rigorosamente a mano, sono due oggetti dalla fattura squisita: particolari, evocativi, esotici…e, soprattutto, scontatissimi.

Come dicevamo nello scorso post, Enrico si è affidato alla nostra designer Catia per arredare il suo appartamento al 100%, centimetro dopo centimetro,  mettendo nelle mani della nostra arredatrice d’interni il progetto complessivo della sua casa. La fiducia in noi riposta in questi giorni ci obbliga ad un sincero grazie…un grazie che insieme ci ispira un articolo dedicato a coloro che devono arredare da zero una casa.

Ci rendiamo conto che i tempi moderni non invitino certo alle spese pazze: il risparmio viene prima dello stile e l’oculatezza prima dei trend d’arredamento…ma non pensiate che comprare in uno dei mercatoni o scegliere offerte con una percentuale assurda di sconto sia sinonimo di risparmio. Per fare un mobile serve passione (ma questa costa molto poco…anche se vale incommensurabilmente), il giusto materiale (che costa a seconda del legno usato), il professionista (o chi per esso), la persona incaricata di portarlo e montarlo nelle diverse ARTICOLO oggidestinazioni, ed ultima, ovviamente non per importanza, una buona dose di pubblicità o visibilità.

La risultante di questi elementi viene chiamata prezzo. Come all’interno di ogni equazione che si rispetti, il variare degli elementi in gioco deve portare ad un risultato soddisfacente per il venditore e per il cliente…che, prendendo atto di tali elementi, potrebbe facilmente sbugiardare gli oggetti sottoposti ad uno sconto troppo alto attraverso una semplice verifica. Negli spot televisivi noi vediamo sconti oltre il 60%, spesso raccomandati da personaggi famosi…com è possibile che il mobile pubblicizzato abbia un materiale che vale? Probabilmente le varianti del professionista e del montaggio vengono tolte, e a quel punto dovreste sobbarcarvi un lavoro che non vi compete.

Ci sono designers all’altezza della situazione? Qualcuno che vi segue, pubblicizza, offre? Chiedetevi seriamente se il legno di quel mobile potrebbe rimanere con voi a lungo, e se si, in che condizioni. Il segreto di cui vi volevamo parlare consiste in una scelta complessiva ed oculata discussa con un unico professionista che prende a cuore, con impegno, passione e mestiere (come si diceva una volta!) i vostri desideri. Che fa pagare il giusto e offre senza indugio il suo sapere, prima, durante e persino (e soprattutto) dopo la fine del progetto, in casi di qualsiasi evenienza…o anche solo per chiedere: quando esce l’articolo sul blog? 🙂

Oggi ricominciamo a raccontarvi le scelte di design che i nostri clienti hanno fatto, con il nostro aiuto, per le loro case. Nelle settimane scorse ci siamo dedicati a due coppie e ai loro spazi di stile…ci sembra giusto parlarvi questa volta di un maschietto che ci ha chiamato per arredare la sua casa da single…un bellissimo bilocale che vi mostriamo nei minimi dettagli.

Iniziamo dicendovi che la linea mascolina di questo appartamento moderno, chic e discreto, si ritrova nel colore dominante, il grigio, spezzato da qualche particolare colorato: il ponte nel colore, in questo caso il rosso, si ritrova nei cuscini, in un quadro molto particolare e nelle sedie scelte per il tavolo tra la cucina e la zona salotto. Essendo l’appartamento di un single, abbiamo scelto linee e contenimenti strategici: un bagno minimal, seppur moderno, e un armadio accessoriato che funge da porta lavatrice, scarpiera e porta scope nello spazio antistante la toilette. In camera un bellissimo letto imbottito in pelle bianca rischiara una stanza dall’eleganza contenuta.photo1(1)

photo2(1)Nella zona giorno Enrico ha optato per una cucina con una parte bassa in laminato grigio ed una superiore color argilla, ovvero una declinazione del grigio maggiormente carica di tono. Il divano bordato consente un doppio utilizzo (divano e mensola, un ulteriore brillante risparmio di spazio) e la stoffa floreale dona un pizzico di movimento ad una serie di mobili monocromatici.

La televisione moderna viene contornata splendidamente dalla parete attrezzata con pochi, ma specifici elementi in pendant al resto dell’area giorno. Perfetto l’uso degli accessori in tinta: il quadro, il centro tavola e il bordo dei cuscini del divano…illuminati da uno stilosissimo lampadario!

Nei prossimi giorni vi sveleremo il segreto dell’arredamento di Enrico…continuate a seguirci!

Riprendiamo il discorso del cartongesso portato avanti dalla nostra coppia settimanale: Barbara e Roberto sono riusciti a risolvere il problema di una cappa ingombrante tramite la progettazione di uno spessore di sostegno (appunto in cartongesso) che liberasse l’angolo cottura da anti estetiche invasioni esterne.

20140626_144553Il medesimo problema si ripresenta nel cuore della zona giorno, regno della stufa e del suo fin troppo visibile tubo di aspirazione. Come intervenire per mascherare l’uno e insieme permettere all’altra di troneggiare nel soggiorno? Ancora una volta…cartongesso. Il cartongesso costituisce il materiale col quale realizzare una controsoffittatura a scalini e soprattutto decretare la vittoria dell’estetica di un angolo relax assolutamente in linea con il resto dell’arredamento.20140711_113508

Infatti la scelta di Barbara e Roberto cade verso un salotto minimal style in pendant con la laccatura della cucina, consentendo alla parete di pietra e alla stufa di essere le vere protagoniste dello spazio. L’importanza di elementi pre esistenti come questi modifica la scelta dell’arredamento e obbliga, per non appesantire troppo la scena, alla scelta pulita ed elegantemente semplice (una cosa è la ricerca calibrata del mix di pezzi eccentrici, un’altra è l’affastellamento di mobili che si tolgono vicendevolmente l’energia visiva).

Anche stavolta le immagini del prima e del dopo lavori si commentano da sole. La parete rigata e il pannello porta televisione amplificano con garbo la ricerca del classic style: un modo di arredare sobrio e senza eccessi, ma per nulla banale ed esteticamente vincente.

Iniziamo la settimana entrando nella casa di un’altra coppia di clienti Barucco: Barbara e Roberto ci mostrano oggi il risultato dei nostri lavori all’interno del loro soggiorno e della loro cucina, di cui disponiamo diverse immagini (grazie al nostro tuttofare Luca, che ringraziamo!) comprese quelle del pre lavoro di restyling by Barucco. Per essere sicuri di dedicare il tempo necessario alla descrizione di tali ambienti, divideremo il racconto delle esigenze e dei lavori effettuati in casa di Barbara e Roberto in due post.

20140626_144543Iniziamo quindi dai problemi logistici che la coppia riscontrava nel loro ambiente cucina: la stanza presentava un ingombrante tubo d’aspirazione della cappa, che necessitava una modifica pena l’invasione sul piano di lavoro sottostante. La scelta della cappa doveva essere a favore di un elemento che, al contrario di prolungarsi in verticale, si espandesse nel senso dello spessore…la cappa scelta, spessa oltre 30 centimetri, viene lavorata con una base di cartongesso (o meglio, una sorta di imbragatura esterna) che la fissa in alto e permette di mantenere libera la sagoma del bancone. L’avete riconosciuta nell’immagine a destra? Sembra una parte integrante del soffitto, quasi una fascia di luci, invece si tratta proprio di 20140711_113442una cappa…

Le immagini mostrano abbastanza facilmente il progresso dei lavori intercorsi tra le due situazioni, il cui segreto sembra essere il cartongesso: imprescindibile dalla costruzione su misura di una cappa che ponesse letteralmente il piano cottura al centro dell’attenzione!

Inoltre la cucina scelta rispetta le proporzioni pre esistenti (muri, angoli…) e la nuance effetto legno bruciato e laccatura tortora completa un quadro docile e ben strutturato, in linea con un gusto semplice, sobrio ed elegante. Il salotto, che vedremo nel dettaglio domani, prosegue lo stile curato e smorzato della cucina e delle sue tinte chiare.