Catia Barucco

Ed eccoci infine al momento dei saluti! Nessuna offerta e nessun mobile di cui scrivere quest’oggi, ma solo un augurio di buone e divertenti vacanze estive e la promessa di rivederci prestissimo con tante stilosissime novità dal mondo dell’arredamento…e non solo!

muralessss

Vi lasciamo con una piccola sorpresa: in fondo all’articolo troverete il link per vedere un video…si tratta della ripresa del murales che dei bravissimi street artists hanno creato su una delle nostre pareti per ambientare una cucina. E che ambiente! Oltre decori, pittura e qualsiasi carta da parati…il murales è il nuovo modo di portare il colore e lo stile nella vostra casa…e se il video non dovesse bastare, vi ricordiamo che questo street look si lascia ammirare placidamente dalla vetrina centrale della nostra esposizione.

 

Ultima informazione utile: da settembre vi daremo la possibilità di scriverci riguardo a problemi d’arredamento e di stile, per chiedere consigli ai nostri geniali Catia e John.

Vi ricordo inoltre che il mobilificio Barucco resterà chiuso dal 12 al 25 agosto, ma non vi abbandonerà del tutto! Potete infatti chiamare il numero 030 6810251 per qualsiasi problema o richiesta!

E adesso cliccate qui…

Oggi vi richiediamo un ulteriore sforzo mnemonico…perchè riprendiamo le fila del discorso dei pavimenti. Possiamo dire che questa settimana è all’insegna del revival, ovvero di alcuni argomenti di cui abbiamo parlato superficialmente e che da oggi completiamo e archiviamo.

Il primo discorso appunto è quello dei pavimenti, che vi possiamo offrire insieme ai nostri mobili per seguire fino a fondo la nostra missione di progettazione: esaudire i vostri desideri, i vostri capricci di stile e le vostre esigenze dalle fondamenta all’accessorio. Quindi abbiamo il dovere di presentarvi il nostro floor designer Gianluca, un vero e proprio artista del legno.
pavimento

Gianluca non vende pavimenti da catalogo come qualsiasi ceramista/parquettista, ma cerca per voi legni particolari, non tipici, e materiali da recupero, per due motivi fondamentali: il primo è quello di offrire un prodotto insolito, che si adatti alle vostre esigenze e che renda unico il vostro spazio (questo concetto è importantissimo per noi, ve lo predichiamo da sempre), il secondo, ma non per importanza, è quello di recuperare ogni parte del legno con cui lavora, senza nessun tipo di selezione o cernita per motivi ecologici e di assoluto rispetto dell’ambiente.

 

Queste due concetti sono peraltro collegati, perchè un legno recuperato e posato come pavimento regala un effetto estetico molto particolare…come potere vedere dall’immagine alla vostra sinistra. Si tratta di un frassino olivato non selezionato, che rappresenta il primo di tanti esperimenti felicemente riusciti di Gianluca. Se poi aggiungiamo che Gianluca trasforma in pavimento qualsisasi tipo di legno, anche a richiesta, torniamo al concetto di partenza: John, Catia e Gianluca lavorano per rendere inimitabile ed esclusiva la vostra casa.

Cosa state aspettando?

 

Concludiamo la settimana con una notizia veramemte frizzante: il 9-10-11 di agosto, a Rodengo Saiano, saremo uno degli sponsor della Festa dell’ACR, organizzata dai ragazzi che fanno parte di questa incredibile associazione!

Ve l’abbiamo detto che noi amiamo relazionarci con altri mondi, siano questi inerenti o meno al settore dell’arredamento, al solo scopo di venire incontro ai vostri desideri!

Allora unitevi a noi nel festeggiamento del nostro paese, dell’ACR e del nostro mobilificio…purtroppo non possiamo offrirvi nessun tipo di sconto 🙂 ma il panino con la salamina è un investimento non troppo oneroso, che aiuta la vostra allegria e insieme gli organizzatori della festa! Sapreste riconoscere Catia o John tra la folla? Vi sfidiamo a farlo…

Alla settimana prossima con i nostri mobili…e i vostri desideri. Buon weekend!

 

Sposi novelli o quasi sposi, ricordatevi che questa è la settimana dedicata a voi e alla vostra casa quindi…occhi aperti! Leggete bene quello che segue in quest’articolo, perchè oggi vi scrivo per dimostrarvi che lo stress di un matrimonio si soporta molto meglio..sapendo che la vostra casa è nelle mani sicure e super stilose di Catia e John.

Innanzitutto, mi metto in prima linea dicendovi che sono sposata anch’io (chi sono io? La vostra blogger di fiducia 🙂 ), quindi, so perfettamente cosa significhi controllare una serie di cose che vanno dall’abito, alle bomboniere, alla casa in costruzione…a tutto quello che una nuova vita comporta, materialmente e sentimentalmente!

just married

Detto questo, continuo col ricordarvi l’importanza di un luogo in cui ci si sente bene, si lavora bene, si vive bene! So cosa state pensando: ma con tutte le spese prematrimoniali, cosa rimane per i mobili? Non è meglio risparmiare? La risposta è ovviamente e assolutamente no! Volete che la vostra casa, come il vostro amore, sia resistente agli urti del tempo, dello stress, dei problemi quotidiani? Vostro marito non è un articolo da discount, giusto? E allora perchè dovrebbe esserlo la vostra casa?

Forza e coraggio allora, fate scelte lungimiranti. Decidete, o fatevi aiutare nella decisione, di avere una casa su misura per voi, forte e bella come la coppia di cui fate parte.

Noi siamo qui per voi…

Continuiamo a parlare dei matrimoni e in particolare delle offerte matrimoniali! Ci dedichiamo con cura a voi che state per iniziare la vostra vita insieme…lo sapevate che siamo in affari con un fotografo?

Spieghiamoci meglio: se acquistate mobili da noi per un determinato importo, potrete avere degli sconti da Foto Pier, a Rodengo Saiano, per il vostro album di nozze, addirittura, a seconda dell’importo, arrivare a non pagare niente! Vi sembra poco? Aggiungiamo degli sconti speciali per gli sposi, sia per chi si deve sposare, sia per chi si è sposato da poco e ha bisogno di aggiungere quel qualcosa in più alla sua casa…un mobile invece che un ambiente intero, un accessorio invece di un mobile, un progetto invece di un arredo vero e proprio…insomma, l’unica cosa che dovete fare è alzare la cornetta, no scusate! Afferrare il vostro smart phone e chiamare Catia al numero 030 6810251.

Che sia Catia o che sia John a rispondere, voi dovete solamente dire  si, lo voglio! Oltre a sposarvi, scegliete i mobili giusti per voi, per la vostra famiglia e per il vostro relax…sempre con stile.

Settimana nuova significa nuovo argomento con il quale intrattenervi e soprattutto riguardo al quale darvi stilose delucidazioni!

Quest’oggi si parte con una nuova intrigante categoria: il matrimonio e le eccezionali offerte che vengono fatte per voi e solo per voi, sposi novelli!

sposi

Lo ammettiamo, in questo mobilificio tifiamo per i nuovi amori, anche perchè la maggior parte delle volte un nuovo amore significa un nuovo spazio da arredare, una nuova coppia da creare, una nuova alchimia che deve trasparire da questa o quella scelta di colore, di stile, di materiale…John e Catia amano aiutare i giovani amanti a legare il loro sentimento ai mobili e agli accessori che li circondano con un progetto su misura per loro…cucito addosso quasi come fosse un abito da sposa!

Vi racconteremo gli amori migliori (dal punto di vista dell’arredamento, ovviamente 🙂 ), le offerte imperdibili, gli sconti d’amore…

Celebrate il vostro amore con i nostri mobili…non solo i diamanti sono per sempre, anche i nostri progetti!

Continuiamo con la storia del nostro mobilificio e delle persone che ci lavorano, anno dopo anno, giorno dopo giorno…fino ad ora!

C’è una cosa molto importante che non vi abbiamo detto nei precedenti articoli, e che ci sembra giusto sottolineare: Catia è un’arredatrice d’interni. I suoi studi sono serviti a conoscere l’importanza della progettazione, degli stili e dei materiali, così come il lavoro quotidiano, a contatto con le persone, è stato indispensabile per capirne a fondo le esigenze.

 La sua specializzazione, a dire il vero, sono le cucine…non esiste spazio, piccolo o grande che sia, in cui lei non riesce a formare la cucina perfetta! Come sempre, bisogna vedere per credere, quindi cosa aspettate a venire a conoscere Catia e John? Il nostro designer d’interni è arrivato al nostro mobilificio circa un anno e mezzo fa ed è stato amore a prima vista…dal punto di vista lavorativo ovviamente 🙂

Venite a conoscere la nostra grande stilosa pazza famiglia di mobilieri!

 

Dov’eravamno rimasti? Ah si, al punto in cui Catia inizia a lavorare in mobilificio e il tempo scorre lentamente fino ai giorni nostri. Quindi sarà lei a dirci in cosa consiste il cambiamento nel mondo del mobile e, perchè no, cosa pensa riguardo a pensieri filosofici e design d’interni, così possiamo confrontare le sue risposte a quelle che ci ha dato John Pinard, il nostro design d’interni, la settimana scorsa.

Domanda: Quali sono le differenze maggiori tra il lavoro degli inizi e quello di adesso, dopo 19 anni?

All’inizio di vendeva moltissimo, la gente vedeva una cosa e la comprava, mentre oggi si lavora quasi esclusivamente su progettazione perchè il cliente vuole personalizzare per sè stesso e per l’ambiente in cui viene collocato il prodotto che acquista.

Domanda: E quali dei due tipi di vendite preferisci?

Naturalmente quello di adesso, perchè è molto più soddisfacente fornire al cliente qualcosa che è unico per lui e che incarna le sue aspettative e le sue esigenze, un pò come se fosse un abito sartoriale.

Domanda: Cosa ne pensi del pensiero platonico che vede la necessità come madre dell’invenzione? E’ ancora valido oggi?

Non penso che al giorno d’oggi sia ancora la necessità il motore dell’invenzione, quanto piuttosto il voler ricreare l’ambiente per le proprie esigenze: gli ambienti sono piccoli e le esigenze grandi, e questo che ci spinge a pensare e a fare.

Adesso che avete conosciuto anche Catia, possiamo mettere a confronti i suoi pensieri con quelli di John in una frizzantissima intervista doppia, che vi proponiamo prossimamente…

Oggi vi proponiamo una storia particolare, piena di passione e di voglia di fare partendo da cose semplici, materiali forti e idee nobili. Questa è la storia di un mobilificio particolare, che è nato nel 1953 grazie a Giovanni Barucco, il miglior falegname della zona. Questa storia è ambientata in una zona meravigliosa della Franciacorta, Rodengo Saiano, terra di colline, di buon vino e appunto…di mobili!

Dicevamo, la forza di Giovanni consisteva nella riproduzione fedele di qualsiasi mobile gli capitasse a tiro, caratteristica che gli ha permesso di far crescere la sua officina e di espanderla al punto da poter contenere anche mobili fatti da aziende che, come lui, stavano crescendo nel settore dell’arredamento. Anno dopo anno, il tocco magico di Giovanni gli consentiva di passare dalla riproduzione fedele di mobili pensati da altri alla creazione di mobili che nascevano dal suo pensiero…mentre in mobilifio ci si teneva aggiornati sulle ultime tendenze: le ultime tendenze a cui ci riferiamo sono quelle dei mitici anni ’80, e i due venditori in grado di rispondere a tutte le esigenze della clientela erano Giulio Barucco, figlio di Angelo, e sua moglie Anna.

Il tempo passava e i mobili cambiavano, gli stili si susseguivano e i venditori crescevano…infatti, la prima figlia di Anna e Giulio, Catia, faceva il suo ingresso nello stiloso mondo del mobile! Gli anni ’90 avevano modificato tutto, perchè il mobile artigianale doveva competere con le scintillanti proposte di ditte specializzate e l’accessorio diventava importante tanto quanto l’arredamento.

Come finisce la storia? Ce la facciamo raccontare da Catia…a domani…