Riprendiamo il discorso del cartongesso portato avanti dalla nostra coppia settimanale: Barbara e Roberto sono riusciti a risolvere il problema di una cappa ingombrante tramite la progettazione di uno spessore di sostegno (appunto in cartongesso) che liberasse l’angolo cottura da anti estetiche invasioni esterne.

20140626_144553Il medesimo problema si ripresenta nel cuore della zona giorno, regno della stufa e del suo fin troppo visibile tubo di aspirazione. Come intervenire per mascherare l’uno e insieme permettere all’altra di troneggiare nel soggiorno? Ancora una volta…cartongesso. Il cartongesso costituisce il materiale col quale realizzare una controsoffittatura a scalini e soprattutto decretare la vittoria dell’estetica di un angolo relax assolutamente in linea con il resto dell’arredamento.20140711_113508

Infatti la scelta di Barbara e Roberto cade verso un salotto minimal style in pendant con la laccatura della cucina, consentendo alla parete di pietra e alla stufa di essere le vere protagoniste dello spazio. L’importanza di elementi pre esistenti come questi modifica la scelta dell’arredamento e obbliga, per non appesantire troppo la scena, alla scelta pulita ed elegantemente semplice (una cosa è la ricerca calibrata del mix di pezzi eccentrici, un’altra è l’affastellamento di mobili che si tolgono vicendevolmente l’energia visiva).

Anche stavolta le immagini del prima e del dopo lavori si commentano da sole. La parete rigata e il pannello porta televisione amplificano con garbo la ricerca del classic style: un modo di arredare sobrio e senza eccessi, ma per nulla banale ed esteticamente vincente.

Lascia un commento